Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L’autore del sito non si assume alcuna responsabilità per il contenuto di siti esterni eventualmente linkati all'interno dei post o dei relativi commenti. Alcune delle immagini pubblicate sono state reperite tramite ricerca libera su internet e sono quindi state giudicate di pubblico dominio. In ogni caso si precisa che se qualcuno, potendo vantare diritti su immagini qui pubblicate, avesse qualcosa in contrario, può scrivere all'autore del sito per chiedere la rimozione delle stesse, rimozione che verrà immediatamente effettuata. L’autore del sito non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Tuttavia verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. L'autore del sito si riserva inoltre la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. L’autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. La riproduzione dei contenuti e delle immagini di questo blog è consentita purché nel rispetto dei termini di utilizzo della Licenza Creative Commons.

 

 

 

Tutti i diritti riservati


Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

 

 

 

 

<a rel="license" href="http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/it/"><img alt="Licenza Creative Commons" style="border-width:0" src="https://i.creativecommons.org/l/by-nc-sa/3.0/it/88x31.png" /></a><br />Quest'opera è distribuita con Licenza <a rel="license" href="http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/it/">Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia</a>.

http://gsm-manifesta.tumblr.com

FILOSOFIA GSM / GSM PHILOSOPHY

Non sappiamo chi siamo.

Certo, per ora, siamo un numero indefinito di persone e non tutte si conoscono. In comune abbiamo che facciamo grafica o illustrazione o cose del genere, ma cos'altro ci leghi non è chiaro. Realizziamo manifesti, certo, per ora.

Non sappiamo perché stiamo facendo questa cosa. Le motivazioni sono personali, sono diverse e non sono neanche tanto discusse.

Non sappiamo bene come fare, ma l’idea è quella di creare una rete di persone che conservano la loro autonomia e confluiscono, di volta in volta e in numero variabile, su un progetto proposto da qualcuno in qualche modo.

Non sappiamo come ci chiamiamo, a parte identificarci con l'acronimo gsm, di cui ignoriamo il significato preciso, ma che esprime tutti i significati che chiunque voglia attribuirgli.

Però è successo che, tanto per iniziare, abbiamo realizzato più di 50 manifesti per il Cinema Beltrade di Milano, che non tutti conoscono, che ha una programmazione eccellente e che non sapeva nulla di questa storia.

Sui manifesti abbiamo scritto: “Ci vediamo al Beltrade” e alla fine ci siamo davvero visti al Beltrade per consegnare quei manifesti. Loro potevano farci quello che volevano, hanno deciso di allestire una mostra nella sala cinematografica, hanno realizzato le cartoline con i nostri disegni. Siamo anche diventati amici.

La mostra ha riscosso successo, si sposta da chi la ospita, al momento si trova in un ristorante del quartiere, poi tornerà nel cinema, dopo chissà. 

Ecco cosa facciamo: facciamo regali a chi fa cose che ci piacciono facendo quello che ci piace come ci piace.

Siamo un gruppo aperto a chi vuole condividere lo spirito del progetto. 

Per proseguire abbiamo scelto di lanciare campagne su temi generali, piuttosto che dedicarle a specifici destinatari. Una volta raggiunto il numero di 50 manifesti, traguardo minimo per rendere pubblica una campagna, ciascuno dei partecipanti avrà la possibilità di regalarli alla realtà locale a lui più vicina, che, a sua volta, potrà usarli liberamente, personalizzandoli. In tal modo l’iniziativa sarà utilizzabile da un numero indeterminato di soggetti su un territorio potenzialmente illimitato.

Se, a questo punto, tutto sembra abbastanza chiaro, c’è qualcosa di sbagliato, ma non lo sappiamo.

GSM PHILOSOPHY

We do not exactly know who we are

Well, by now we are an indefinite number of people and of which only a few know each other. What we have in common is the love for graphics, illustration and this type of things.

What else we have in common is not yet clear. 

We are not sure why we are doing this. The reasons are several, personal, and not much discussed.

We are not very sure how to approach it, but our idea is that of creating a net of people

that, maintaining their autonomy, gather more or less numerous around a project that someone suggested to develop in some way.

We do not know what our name is, apart from the fact that the acronym gsm of which we ignore  the exact meaning, seems to identify us and to express all the meanings one could connect to it.

Anyway, what happened is that, in order to start this project, we designed 50 posters for the Milano Beltrade Cinema which few  people know. This cinema offers an excellent movie program and the people working there had no idea of what we were planning to do for them.

On the posters we wrote: ‘Ci vediamo al Beltrade’ (Let us see each other at Beltrade)

and in the end we actually all met there to deliver these posters. They could have done anything they wanted with them and they decided to set up an exhibition in the cinema

Hall itself, and printed some postcards with some of our illustrations. We then became friends.

The exhibition was quite successful, it will travel to whoever is willing to host it. At the moment it is on at a local restaurant, by the cinema.

In a few words, this is what we do: donate presents to those we love, doing what we love, the way we like. 

Our group is open to those who want to share the project mood and philosophy

In the future  campaigns we chose to address general topics rather than focussing on specific or local recipients.Once we reach 50 posters, the minimum number to turn the campaign public, each participant has a right to address a specific recipient or a local context around him and give these posters, as a present. Those who receive the posters can themselves decide to personalise and use them  as they like. This way this project will be used by an unspecified number of people on a potentially unlimited territory. 

At this point everything seems to be clear. Should anything be wrong, the reason is we are not aware of it

Mostra altro
PARLIAMOCI

Go to link